5per1000
Info Diritti Esigibili
amiche di cri
manuale medico per l autismo
autismo e sport
Couselling

Autismo

Autismo

L’Autismo è un disturbo del neurosviluppo che presenta una disabilità permanente neurobiologica, con esordio nei primi tre anni di vita.

Colpisce in media una persona su 150.

Sono più di 360.000 le persone con disturbo autistico in Italia, oltre 48.000 sono studenti. In Piemonte sono 16.000.

L'autismo colpisce pervasivamente la comunicazione, la socializzazione ed il comportamento.

I disturbi autistici comprendono condizioni diverse che delineano un quadro più o meno grave:

- Sindrome di Asperger: è presente un linguaggio fluente e talvolta un livello alto di intelligenza, ma una disabilità sociale così grave che le persone che ne sono colpite “non sono capaci di entrare in un Mc Donald, ordinare un cheeseburger e prendere il resto”.

- Autismo conclamato:

  • difficoltà comunicative importanti
  • comportamenti ripetitivi, talvolta auto-distruttivi
  • isolamento sociale assoluto

Sintomi principali 

  • Difficoltà ad apprendere all’interno di contesti e con modalità che non siano specifiche, strutturate e definite sulla base delle risorse, capacità ed esigenze del disabile
  • Difficoltà a stabilire un contatto oculare, ad accettare coccole, a capire le azioni degli altri, a partecipare agli scambi delle interazioni umane
  • Tendenza a stare da soli
  • Difficoltà a regolare le proprie emozioni e conseguente assunzione di comportamenti inappropriati (grida, manifestazioni distruttive o di auto-etero aggressività…)
  • Difficoltà nel capire la comunicazione: l’autismo è l’unica condizione in cui il linguaggio può svilupparsi anche in mancanza della comprensione della comunicazione
  • Anomalo utilizzo del linguaggio, grande difficoltà a sostenere una conversazione
  • Difficoltà a capire il linguaggio del corpo, il tono della voce, le espressioni del linguaggio degli altri
  • Difficoltà nel far capire le proprie emozioni e problematiche: le espressioni del viso, i movimenti ed i gesti difficilmente si adeguano a quello che dicono ed il tono della voce non riflette le loro sensazioni

Attenzione!

"La disabilità dell’autismo non è il prodotto diretto del solo danno organico, ma il deficit deriva dal ritardo di apprendimento che tale danno organico ha causato".
In altre parole, la lesione cerebrale non ha distrutto idee, abilità, processi logici e strutture mentali in genere, ma ha ritardato la naturale acquisizione delle stesse (L. Moderato, "Il Modello Superability", Ed. Vannini, 01/2009)

Per tale motivo sebbene non esista una cura che “guarisca” l’autismo,  un programma coordinato ed uniforme di interventi educativi efficaci, individualizzati e svolti nel tempo secondo orientamenti universalmente accettati e rigorosamente verificabili, rende più autonoma la persona con autismo e ne migliora la qualità di vita.

Problematiche generali dell’autismo

  • Mancanza di una legge nazionale che riconosca l’autismo come malattia sociale e che stabilisca gli ambiti, le misure di intervento e di erogazione di servizi, trattamenti e risorse a livello locale
  • Carenza generalizzata di competenze e formazione sull’autismo
  • Mancanza di una strategia di intervento multidisciplinare e di “presa in carico globale” della persona autistica, che si sviluppi per tutto l’arco della vita sino al “dopo di noi”, in assenza dei genitori
  • Mancanza di strutture specifiche di cura e di abilitazione
  • Insufficiente coinvolgimento e supporto alle famiglie
  • Assenza di programmi di integrazione e sostegno scolastico dei minori
  • Mancanza di progetti di formazione lavoro
  • Informazione frammentaria e non sempre idonea

Le persone con disturbo autistico se ricevono un livello di educazione appropriato, possono essere integrate nella società e dare il loro contributo. L’inclusione sociale dipende dal riconoscimento delle loro necessità, che sono molto differenti da quelle di altre disabilità e richiedono una comprensione ed un approccio specifici.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Usando questo sito sei in accordo con la nostra Privacy/PolicyOK