A quasi un anno distanza dalla Tavola Rotonda “Autismo e Ambiente”in cui si era iniziato a parlare del ruolo centrale dell’ambiente nei disturbi del neurosviluppo, Autismo e Società Onlus, con il determinante contributo della dottssa Cristina Panisi, organizza

martedì 7 Novembre p.v, presso la sala convegni di Intesa San Paolo di Via Santa Teresa 1 a Torino, un nuovo appuntamento:
"Sotto ogni comportamento c'è un corpo: aspetti biomedici nei disturbi dello spettro autistico"

Il Convegno inizierà alle 9,00 e si alterneranno le relazioni di pediatri, gastroenterologi, neurologi, biochimici, psichiatri e neuropsichiatri, a dimostrazione di come genetica, epigenetica, biochimica, immuno-allergologia, neurologia e gastroenterologia ormai coesistono edialogano con la psicologia, la neuropsichiatria e la psichiatria in un linguaggio comune che dia risposte efficaci.

Questa evoluzione del modello di “presa in carico”, implica che i bisogni di salute e il benessere delle persone con autismo richiedono competenze sia sul piano psicoeducativo sia su quello biomedico, attraverso la diagnosi e la cura delle possibili condizioni organiche associate al disturbo del comportamento.
Questi i temi che verranno affrontati nel Convegno del 7 novembre:

l’ingresso è libero sino ad esaurimento posti, ma è richiesta la prenotazione a info@autismoesocieta-org.

Per ulteriori informazioni:
tel: 349 7158035
mail a: info@autismoesocieta.org

Nell'allegato PDF il programma completo

A quasi un anno distanza dalla Tavola Rotonda “Autismo e Ambiente”in cui si era iniziato a parlare del ruolo centrale dell’ambiente nei disturbi del neurosviluppo, Autismo e Società Onlus, con il determinante contributo della dottssa Cristina Panisi, organizza

martedì 7 Novembre p.v, presso la sala convegni di Intesa San Paolo di Via Santa Teresa 1 a Torino, un nuovo appuntamento:
"Sotto ogni comportamento c'è un corpo: aspetti biomedici nei disturbi dello spettro autistico"

Il Convegno inizierà alle 9,00 e si alterneranno le relazioni di pediatri, gastroenterologi, neurologi, biochimici, psichiatri e neuropsichiatri, a dimostrazione di come genetica, epigenetica, biochimica, immuno-allergologia, neurologia e gastroenterologia ormai coesistono edialogano con la psicologia, la neuropsichiatria e la psichiatria in un linguaggio comune che dia risposte efficaci.

Questa evoluzione del modello di “presa in carico”, implica che i bisogni di salute e il benessere delle persone con autismo richiedono competenze sia sul piano psicoeducativo sia su quello biomedico, attraverso la diagnosi e la cura delle possibili condizioni organiche associate al disturbo del comportamento.
Questi i temi che verranno affrontati nel Convegno del 7 novembre:

l’ingresso è libero sino ad esaurimento posti, ma è richiesta la prenotazione a info@autismoesocieta-org.

Per ulteriori informazioni:
tel: 349 7158035
mail a: info@autismoesocieta.org

Nell'allegato PDF il programma completo