NASCE AUTISMO E SPORT ONLUS L’A.S.D. Autismo e Sport Onlus nasce a Torino nel 2013 con l’obiettivo di avviare attività sportive strutturate per le persone con autismo.

Autismo e Sport identifica nella pratica sportiva strutturata lo strumento funzionale al benessere fisico, all’acquisizione di tecniche specifiche di allenamento, alla valorizzazione delle potenzialità ed al miglioramento delle autonomie personali delle persone affette da autismo.

 Dal 13 marzo 2013 Autismo e Sport Onlus ha attivato lezioni di nuoto e di corsa aperte a tutte le persone con autismo di ogni età e gravità.

 I corsi si tengono:
- a Torino nelle piscine da 50 e 25 metri degli impianti Colletta e SISPORT e nelle piste di atletica indoor e outdoor dello Stadio Primo Nebiolo

Autismo e Sport gestisce le attività sportive attraverso personale specificamente formato: un direttore tecnico, due istruttori per il nuoto ed due per la corsa a cui si affiancano i volontari, preparati a seguire gli atleti autistici nelle attività svolte nello spogliatoio e durante le lezioni. Un’equipe scientifica composta dal direttore e da due psicologhe, si occupa di predisporre i progetti educativi e di autonomia da integrare alla preparazione sportiva.
L’attività prevede un protocollo di presa in carico della persona da quando arriva agli impianti a quando li lascia; il personale addetto al nuoto ed all’atletica, affiancato da quello volontario, accoglie l’atleta e lo accompagna nelle diverse operazioni che si sviluppano nel corso della sua permanenza: spogliatoio, attività sportive, doccia, ecc con lo scopo di abbinare alla preparazione sportiva un processo di abilitazione utile anche nella vita quotidiana.
Per ogni atleta viene compilata una scheda di valutazione delle capacità, delle potenzialità e degli sviluppi possibili; questo compito è svolto dalle psicologhe attraverso l’intervista ai genitori, l’osservazione sul campo ed il confronto interno con lo staff.
La scheda viene redatta alla prima iscrizione ed aggiornata e presentata ai genitori ogni due mesi (follow up), sulla base degli obiettivi raggiunti e/o da raggiungere.
Gli obiettivi che Autismo e Sport Onlus si pone sono:
- insegnare ai ragazzi con disturbo autistico ad apprendere le tecniche utili al miglioramento delle loro performances atletiche e psico-attitudinali;
- aiutarli a maturare una coscienza delle loro capacità tale da agevolarli a raggiungere il loro massimo livello sportivo, di integrazione ed autonomia;
- utilizzare gli strumenti e le tecniche cognitivo-comportamentali per migliorare il grado di competitività, di autostima e consapevolezza degli atleti, diminuendo contemporaneamente comportamenti problema e stereotipie.

Autismo e Sport ha organizzato un Corso di Formazione sull’Autismo di I Livello (5 ottobre - 30 novembre 2013) che ha fornito ad istruttori sportivi, volontari e figure socio-sanitarie le competenze necessarie per far emergere nelle persone con autismo le capacità sportive ed abilitative nell'ambito delle discipline sportive affrontate.

NASCE AUTISMO E SPORT ONLUS L’A.S.D. Autismo e Sport Onlus nasce a Torino nel 2013 con l’obiettivo di avviare attività sportive strutturate per le persone con autismo.

Autismo e Sport identifica nella pratica sportiva strutturata lo strumento funzionale al benessere fisico, all’acquisizione di tecniche specifiche di allenamento, alla valorizzazione delle potenzialità ed al miglioramento delle autonomie personali delle persone affette da autismo.

 Dal 13 marzo 2013 Autismo e Sport Onlus ha attivato lezioni di nuoto e di corsa aperte a tutte le persone con autismo di ogni età e gravità.

 I corsi si tengono:
- a Torino nelle piscine da 50 e 25 metri degli impianti Colletta e SISPORT e nelle piste di atletica indoor e outdoor dello Stadio Primo Nebiolo

Autismo e Sport gestisce le attività sportive attraverso personale specificamente formato: un direttore tecnico, due istruttori per il nuoto ed due per la corsa a cui si affiancano i volontari, preparati a seguire gli atleti autistici nelle attività svolte nello spogliatoio e durante le lezioni. Un’equipe scientifica composta dal direttore e da due psicologhe, si occupa di predisporre i progetti educativi e di autonomia da integrare alla preparazione sportiva.
L’attività prevede un protocollo di presa in carico della persona da quando arriva agli impianti a quando li lascia; il personale addetto al nuoto ed all’atletica, affiancato da quello volontario, accoglie l’atleta e lo accompagna nelle diverse operazioni che si sviluppano nel corso della sua permanenza: spogliatoio, attività sportive, doccia, ecc con lo scopo di abbinare alla preparazione sportiva un processo di abilitazione utile anche nella vita quotidiana.
Per ogni atleta viene compilata una scheda di valutazione delle capacità, delle potenzialità e degli sviluppi possibili; questo compito è svolto dalle psicologhe attraverso l’intervista ai genitori, l’osservazione sul campo ed il confronto interno con lo staff.
La scheda viene redatta alla prima iscrizione ed aggiornata e presentata ai genitori ogni due mesi (follow up), sulla base degli obiettivi raggiunti e/o da raggiungere.
Gli obiettivi che Autismo e Sport Onlus si pone sono:
- insegnare ai ragazzi con disturbo autistico ad apprendere le tecniche utili al miglioramento delle loro performances atletiche e psico-attitudinali;
- aiutarli a maturare una coscienza delle loro capacità tale da agevolarli a raggiungere il loro massimo livello sportivo, di integrazione ed autonomia;
- utilizzare gli strumenti e le tecniche cognitivo-comportamentali per migliorare il grado di competitività, di autostima e consapevolezza degli atleti, diminuendo contemporaneamente comportamenti problema e stereotipie.

Autismo e Sport ha organizzato un Corso di Formazione sull’Autismo di I Livello (5 ottobre - 30 novembre 2013) che ha fornito ad istruttori sportivi, volontari e figure socio-sanitarie le competenze necessarie per far emergere nelle persone con autismo le capacità sportive ed abilitative nell'ambito delle discipline sportive affrontate.